I Vini Marchigiani

I Vini Marchigiani

Ecco i tipi di vino prodotti nelle Marche

Rosso Conero

Rosso Conero La zona di produzione del vino “Rosso Conero” comprende i territori dei comuni…

continua

Pergola

Pergola La denominazione di origine controllata Pergola prevede le seguenti tipologie:Pergola Aleatico anche nelle tipologie…

continua

Colli Pesaresi

Colli Pesaresi La produzione è sviluppata in diverse tipologie principali:Colli Pesaresi bianco;Colli Pesaresi Biancame;Colli Pesaresi…

continua

Marche IGT

Marche IGT Marche IGT è sviluppato nelle seguenti varietà:Vino: bianco, rosso e rosato, anche nella…

continua

Terre di Offida

Terre di Offida La zona di produzione comprende i comuni di: Acquaviva Picena, Appignano del…

continua

Colli Maceratesi

Colli Maceratesi La Denominazione di Origine Controllata Colli Maceratesi è distinta nelle seguenti tipologie: “Colli…

continua

San Ginesio

San Ginesio La Denominazione d’origine controllata «San Ginesio» è riservata ai vini «San Ginesio» rosso,…

continua

Esino

Esino La denominazione di origine controllata Esino, è sviluppata in vino bianco, anche frizzante, rosso…

continua

Falerio

Falerio La zona di produzione comprende le provincie di Ascoli Piceno e Fermo.Le uve destinate…

continua

Bianchello del Metauro

Bianchello del Metauro

La realizzazione avviene con uve:

  • Bianchello (Biancame) almeno per il 95%;
  • Malvasia bianca lunga fino ad un massimo del 5%.

La zona di produzione comprende i comuni di: Fano, Cartoceto, Saltara, Serrungarina, Montefelcino, Isola del Piano, Fossombrone, S. Ippolito, Montemaggiore, S. Giorgio, Piagge, S. Costanzo, Orciano, Barchi, Fratterosa, l’isola amministrativa del comune di Mondavio denominata Cavallara, compresa tra i territori comunali di Serrungarina, Montemaggiore, Piagge, S. Giorgio e Orciano, e parte dei territori comunali di Urbino e di Fermignano.

Per la produzione del tipo passito, l’appassimento delle uve destinate può protrarsi fino al 30 marzo dell’anno successivo a
quello della vendemmia, e la loro vinificazione non deve essere anteriore al 1° novembre dell’anno di produzione delle uve.
L’immissione al consumo della tipologia passito non può avvenire prima del 1° dicembre dell’anno successivo a quello di produzione delle uve.
Al termine del periodo di invecchiamento il prodotto deve avere un titolo alcolometrico minimo complessivo di 15% vol;

Caratteristiche:

Bianchello Del Metauro

colore: giallo paglierino;
odore: delicato, caratteristico;
sapore: secco, fresco, armonico, gradevole;
titolo alcolometrico volumico totale minimo: 11,50% vol;

Bianchello Del Metauro superiore

colore: giallo paglierino;
odore: delicato, caratteristico;
sapore: secco, fresco, armonico, gradevole;
titolo alcolometrico volumico totale minimo: 12,50% vol;

Bianchello Del Metauro spumante

spuma: fine e persistente;
colore: paglierino più o meno intenso;
odore: proprio, delicato, fine, ampio, composito;
sapore: da extra dry a brut, sapido, fresco, fine, armonico;
titolo alcolometrico volumico totale minimo: 11,50% vol;

Bianchello Del Metauro passito

colore: dal paglierino intenso all’ambrato;
odore: caratteristico, intenso;
sapore: dolce, armonico, vellutato, caratteristico;
titolo alcolometrico volumico totale minimo: 15,00% vol di cui almeno il 12,00% vol effettivo;

Dove Trovarlo

No post found!

i vini nelle Marche

I produttori di vino nelle Marche

Ecco una cartina con indicati i vari produttori di vino nelle Marche, in costante aggiornamento.
Per segnalazioni su inserimenti e variazioni, inviate una email a mc@marchewines.com.

marche wines

Marchewines nasce come guida di orientamento alla scoperta della produzione enologica della regione Marche.

Queste pagine nascono dall’esperienza ultra ventennale, di lemarche.it che dal 2000, è primo portale di informazione turistica, espressamente dedicato alle Marche.

La regione ha un territorio piccolo ma molto variegato, con vette e ghiacciai che degradano via via sulle colline nei pochi chilometri che le dividono dal mare.

Tale caratteristica veramente unica, genera in tutto il territorio un clima favorevole alla viticoltura che ha permesso quindi, la produzione e lo sviluppo di una notevole varietà di vini.

A partire dal più noto Verdicchio a cui possiamo associare senza meno vanto, con brevità, solo alcuni vini marchigiani come il Rosso Conero, il Falerio, il Rosso Piceno, l’Offida, i Colli Pesaresi, la Vernaccia di Serrapetrona, ma ve ne sono tanti altri.

Senza velleità tecniche e dopo molti anni di riflessione, prende il via quindi, questa esposizione informatizzata e specifica, sui vini delle Marche.

Le informazioni tecniche contenute, sono state dedotte dai disciplinari regionali di ogni produzione, come pure le note organolettiche.

Ogni cantina però, ha saputo conferire ai suoi vini, per collocazione nel territorio, strutture e scelte produttive, quelle caratteristiche tali che lo rendono unico, inconfondibile per profumo, gusto e colore.

Sta quindi al lettore muovendosi nel territorio andare a verificare e scegliere la sua preferenza.